I vizi occulti hanno prescrizione decennale

LA DOMANDA Abito in un immobile ristrutturato da oltre 10 anni. Ho avuto un incidente domestico: l'incendio del tetto, Dovuto, secondo il verbale dei vigili del fuoco, allo scarso isolamento della canna fumaria, che appoggiava direttamente sull'assito del soffitto. Ho fatto fare una perizia da un tecnico e ho una dichiarazione dell'impresa che ha tamponato momentaneamente il danno: il tutto dimostra che non c'era traccia di isolamento della canna, la quale appoggiava direttamente anche sulle assi dell'appartamento vicino, andato quasi completamente distrutto. Alla richiesta di risarcimento, il costruttore si è rifugiato dietro la prescrizione. stato inoltre scoperto, nell'abbattimento delle pareti, che le guaine contenenti cavi elettrici erano appoggiate direttamente alla canna fumaria ed erano in parte fuse. Trattandosi chiaramente di vizi occulti, subentra la prescrizione dopo i dieci anni in ogni caso?




Antonio CHIZZOLI - CREMA

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?