Perdite da suddividere secondo i millesimi

LA DOMANDA Abito in un condominio in cooperativa, con 12 appartamenti. Nel 2013 si è verificata una differenza nel consumo dell'acqua fra il contatore generale e la somma dei singoli contatori, per un totale di 950 metri cubi. Tale differenza è dovuta in parte alla sostituzione delle cisterne dell'autoclave e in parte allo spurgo (aria) del sistema idrico comunale. Alcuni condòmini asseriscono che tale differenza dev'essere divisa in parti uguali, altri invece in modo proporzionale. Qual è il parere dell'esperto?




Osvaldo CIPPARRONE - COSENZA

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?