Le morosità d'altri non bloccano l'attivazione

LA DOMANDA Il conduttore dell'immobile di mia proprietà, locato a uso commerciale, è stato accusato e condannato per furto di energia elettrica. Il contatore è stato sequestrato. Il contratto di locazione è stato risolto. L'immobile è vuoto. Il punto di installazione dell'energia elettrica fa capo a una compagnia, ma l'ex conduttore aveva stipulato il contratto di erogazione con un'altra compagnia, che ora non intende chiudere la posizione, a causa dell'elevato importo del debito. Ma così io, proprietaria, non posso fare installare un nuovo contatore né dalla seconda compagnia (subentrando con lo stesso codice Pod) né da alcuna altra società, che sarebbe impossibilitata ad agire fino a quando non viene chiusa la posizione. Io, quindi, resto danneggiata, senza poter avere più la luce, se il debitore, ex conduttore, non paga il debito? Cosa posso fare?




V. M. - BARI

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?