Un atto scritto libera dal rischio usucapione

LA DOMANDA Sono proprietaria, in Piemonte, di terreni agricoli (premetto che io non sono una coltivatrice diretta). Ho dei vicini di casa che fruiscono dei terreni coltivando la terra. Non vorrei che dopo un certo numero di anni subentrasse l'usucapione, oppure, se un domani volessi venderli, non vorrei avere problemi con i vicini, che potrebbero rivendicare diritti. sufficiente uno scritto, firmato da entrambe le parti, nel quale si stabilisce un ammontare minimo di affitto con l'impegno che in futuro, se ne avessi bisogno, loro devono lasciare liberi i terreni?




E. S. - MILANO

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?