Aree adiacenti accorpabili per raggiungere il minimo

LA DOMANDA Possiedo un terreno in zona agricola di circa 3mila metri quadrati. Il recente piano degli interventi ne ha inglobato una porzione di 397 metri quadrati in zona B a edificazione diretta. Il lotto minimo edificabile è fissato però in 500 metri quadrati. Psso considerare come lotto tutto il terreno di 3mila metri quadrati in quello in zona B, o devo considerare soltanto la porzione in zona B, con la conseguenza di non raggiungere il lotto minimo edificabile?In alternativa, faccio presente che possiedo anche il 33% di un terreno di 187 metri quadrati in zona B, adiacente alla porzione in proprietà esclusiva di 397 metri quadrati, che, con il consenso degli altri proprietari, potrei asservire raggiungendo una superficie totale di 584 metri quadrati (superiore al lotto minimo), ma non so se legalmente possa concorrere al raggiungimento della superficie di lotto minimo edificabile.




I. L. - VILLORBA

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?