Per il lastrico comune spesa secondo i millesimi

LA DOMANDA Risiedo in un condominio, composto da sette piani (con 28 appartamenti e cinque locali al piano terra). Sono stati eseguiti lavori di ristrutturazione al lastrico solare di proprietà comune, per una spesa complessiva di oltre 85mila euro. L'amministratore, nel rendicontare la spesa sostenuta, ha ripartito l'intero ammontare a carico dei condòmini in ragione del valore dei singoli piani, in base alla tabella millesimale di proprietà.L'articolo 1124 - comma due - del Codice civile stabilisce che, "ai fini del concorso della spesa che è ripartita in ragione del valore, si considerano come piani le cantine, i palchi morti, le soffitte o camere a tetto e i lastrici solari qualora non siano di proprietà comune".Tenuto conto che il lastrico solare è di proprietà comune, vorrei sapere se, ai fini del concorso nella spesa sostenuta, essa dev'essere ripartita per metà in ragione del valore dei piani e, per l'altra metà, in misura proporzionale all'altezza di ciascun piano.




Michele MILANO - TARANTO

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?