Distruzione, due procedure secondo il valore

LA DOMANDA Sono un commerciante di piastrelle e sanitari. Dopo circa 20 anni di attività, mi ritrovo in magazzino stock di listelli da bagno, piccole quantità di piastrelle (da uno a 10 metri quadrati) e pezzi sanitari sfusi(colonne, vasi, bidet), tutti prodotti invendibili, ma che avevano un prezzo d'acquisto elevato (si pensi a piastrelle e listelli firmati da un noto stilista).Il complesso di tutte queste piccole quantità raggiunge un valore totale superiore a 20mila euro. Ovviamente, alcuni prodotti hanno un enorme prezzo d'acquisto che comporta una super-valutazione delle rimanenze di magazzino, ma in effetti il valore commerciale è pari a zero. Come posso adeguare le giacenze di magazzino? Posso effettuare una distruzione attraverso aziende specializzate e redigere nella mia contabilità semplificata una scrittura che attesti l'effettiva perdita per obsolescenza (piastrelle non più in commercio o in produzione) o per deperimento?




A. Q. - ARNESANO

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?