Caldaia, gli obblighi restanti per chi si stacca

LA DOMANDA Nel nostro condominio ci sono 14 unità abitative, 12 appartamenti e due negozi. I due negozi, da anni, sono staccati dall'impianto centralizzato e non pagano spese di manutenzione dell'impianto di riscaldamento. Da poco alcuni proprietari hanno deciso di staccarsi dall'impianto centralizzato (solo sette unità vi resteranno collegate). Sono state presentate anche delle relazioni tecniche, nelle quali si afferma che il loro distacco non grava in modo sostanziale sulle unità che restano attaccate. In caso di cambio della caldaia centralizzata, i proprietari che si sono staccati non vogliono sostenere spese. Quali sono i criteri da seguire in una situazione come questa?




Paola CASTIGLIONI - MOZZATE

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?