Il cambio di destinazione precede l'esproprio

LA DOMANDA In vista di un esproprio di terreno, tipizzato agricolo, per la costruzione di un manufatto in cemento armato a fini turistici in un'area archeologica nella regione Puglia, si chiede se il cambio di destinazione e, quindi, la tipizzazione del terreno da agricolo a edificatorio, debbano avvenire, da parte dell'ente preposto, prima o dopo l'inizio della procedura espropriativa, oppure contemporaneamente, sempre che il cambio di tipizzazione sia effettivamente necessario.




Francesco TRAPANI - BARLETTA

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?