Passaggio temporaneo: «opportuno» un patto

LA DOMANDA Devo ristrutturare un immobile accedendo da un fondo incolto di mia proprietà. L'accesso al mio fondo prevede il passaggio, per pochi metri, su un fondo di terzi, i quali si rendono disposti a concedere una servitù temporale previo compenso. Vorrei sapere che cosa prevede la norma e se sono tenuto a riconoscere il compenso, posto che il soggetto terzo ha installato una sbarra a chiave sulla sua proprietà. L'immobile si trova in una zona montana (Valle d'Aosta) e l'accesso naturale all'immobile è solo pedonale; pertanto, non sarebbe utile alle opere di ristrutturazione.




Paolo PEREGO - SEREGNO

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?