Indennizzi assicurativi fuori dalla comunione

LA DOMANDA Nel 2007 mio marito è defunto. Al momento del matrimonio avevamo optato per la comunione dei beni. Mio marito mi ha nominata erede universale del patrimonio immobiliare e mobiliare. La madre, vivente, ha rivendicato la quota di legittima. Nei 27 anni di matrimonio ho ricevuto indennizzi assicurativi per incidenti e ho stipulato polizze vita per un totale di 89mila euro. Ho versato questa cifra sul conto cointestato. Chiedo se essa - secondo l'articolo 179 del Codice civile - dev'essere stralciata per intero dalla massa ereditaria complessiva al momento della morte di mio marito.




L. S. - GENOVA

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?