Ascensore a proprie spese se l'assemblea non decide

LA DOMANDA Sono proprietario di un appartamento in un condominio privo di ascensore, al terzo piano. L'assenza dell'ascensore costituisce un impedimento al mio trasferimento, in quanto mia moglie ha un problema di salute che le impedisce di fare le scale. Da circa 7/8 anni provo a sollecitare i condòmini a installare l'ascensore e a effettuare le opere di manutenzione, che ritengo non più rinviabili. Peraltro, non si è riusciti neppure ad approvare le tabelle millesimali, che, a mie spese, ho fatto predisporre a un tecnico. Ciò premesso, chiedo se il ricorso al Tribunale è l'unica via percorribile per l'approvazione delle tabelle, per l'esecuzione dei lavori e per l'installazione dell'ascensore.




Vito BONO - TRAPANI

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?