La presenza di opere favorisce l'usucapione

LA DOMANDA In condominio è presente un locale adibito a garage, di proprietà di alcuni condomini. Da quasi 40 anni il locale è utilizzato dal condominio per necessità legate all’impianto caldaia, nonché da condomini non proprietari, per operazioni di scarico carico bagagli, e/o transito pedonale per un accesso più rapido e diretto all’interno dell’edificio. I condomini non proprietari hanno le chiavi di accesso al locale, sia dell’entrata da passo carraio che della porta interna e concorrono alle spese di luce ed acqua. Qualora i condomini proprietari volessero impedire questo uso, i non proprietari potrebbero vantare una servitù di passaggio acquisita per usucapione? Per ovviare all’eventualità, devono attivarsi per tempo con qualche particolare procedura?Per contro, stante la situazioni sopra presentata, i condomini proprietari, come dovrebbero muoversi per impedire l’uso del locale ai condomini non proprietari?




F. Q. - GENOVA

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?