Le norme sulla comunione in assenza di condominio

LA DOMANDA Come si può ripartire la spesa sostenuta dal proprietario dell'ultimo piano per il rifacimento del tetto e della grondaia (già fatti), in un vecchio stabile di quattro piani fuori terra risalente al 1950, se non esiste una tabella millesimale e se i proprietari sono quattro diversi (uno per piano, pianterreno compreso), che non hanno mai dato vita alla costituzione del condominio? In questi decenni non c'è stata mai ripartizione di spese, ancor meno di quelle oggi ritenute comuni. Preciso che uno dei proprietari non vuole pagare, gli eredi di un altro paino non sono individuati e un terzo è proprietario del vano terreno adibito a studio fotografico di circa 33 metri quadrati.




Vincenzo GALLO - CANICATTÌ

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?