L'usufruttuario resta tale pur lasciando l'alloggio

LA DOMANDA Una nonna, rimasta vedova, compra l'alloggio dove vive e lo intesta al nipote, "bypassando" la figlia, con il consenso di questa. Dopo l'atto notarile il nipote diventa nudo proprietario dell'appartamento, mentre la nonna ne è l'usufruttuaria. Dopo anni la nonna decide di spostarsi in un'altra città, in un alloggio in affitto, lasciando libera la casa dove viveva. Perde così i diritti di usufruttuaria? Deve comunicare la variazione al notaio che ha fatto l'atto di compravendita?Se il nipote non ha proventi per sostenere le spese di conduzione dell'alloggio di cui è nudo proprietario, pagate prima dalla nonna ivi residente, può chiedere che esse continuino a essere sostenute dalla nonna?Per finire, il nudo proprietario può vendere l'alloggio con l'usufruttuaria residente per l'acquisto di uno nuovo, assicurando a essa gli stessi privilegi nel nuovo alloggio?




M. F. - 15033

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?