La banca creditrice può impugnare la donazione

LA DOMANDA Mio padre è vedovo e io sono l'unica figlia; ha solo una casa di proprietà esclusiva, senza mutuo, ma anche un debito verso una banca di circa 20.000 euro. Se lui dona adesso dona la sua casa all'unico nipote (mio figlio, di 21 anni) e un domani alla sua morte io e mio figlio rinunciamo all'eredità, risolviamo il problema dei debiti verso la banca? Oppure quest'ultima può contestare l'atto di donazione della casa? I cugini di mio padre (unici altri parenti) possono essere coinvolti dalla banca in caso di nostra rinuncia?




S. V. - SAN GIORGIO

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?