Comunitario e internazionale

Licenziamenti collettivi, gestanti salve

di Giampiero Falasca

Il licenziamento della lavoratrice madre non è sempre giustificato dall’avvio di una procedura collettiva di riduzione del personale: il diritto comunitario, infatti, consente il recesso solo se si configura un “caso eccezionale”, ipotesi che non necessariamente coincide con il licenziamento collettivo. Questa l’interpretazione data alle norme comunitarie che regolano la tutela della maternità nell’ambito dei licenziamenti collettivi dall’avvocato generale presso la Corte di giustizia europea, l’organo preposto a fornire la propria interpretazione sul procedimento, prima che sia presa la ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?