Comunitario e internazionale

Ritardi aerei, rimborsi «in linea d’aria»

di Marina Castellaneta

L’importo da versare alle vittime di ritardi aerei va calcolato tenendo conto della distanza tra il luogo del primo decollo e la destinazione finale, senza sommare i chilometri conteggiando i singoli scali. È la Corte di giustizia dell’Unione europea a stabilirlo con la sentenza depositata ieri nella causa C-559/16 con la quale Lussemburgo ha respinto un’interpretazione, certo più vantaggiosa per i passeggeri nei casi di voli con più scali, secondo la quale andrebbero calcolati e sommati i chilometri ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?