Comunitario e internazionale

Non c’è sottrazione di minore se la madre dopo il parto resta nel suo Paese

di Giorgio Vaccaro

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Se la madre cambia idea e rimane, dopo il parto nel suo paese di origine non commette “illecito trasferimento o mancato ritorno”, ovvero sottrazione internazionale di minore. Questo l'esito di una istanza interpretativa formulata dal giudice greco del procedimento avente ad oggetto la “domanda di ritorno” di una figlia in Italia, formulata da un padre, in replica alla decisione della madre della piccola che, dopo il parto, aveva deciso di rimanere in Grecia, nonostante i coniugi avessero fissato ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?