Comunitario e internazionale

Regge per l’avvocato Ue la riforma penale in materia di soglie e pagamenti tardivi dell’Iva

di Giovanni Negri

La riforma dei reati tributari passa un primo test in sede europea. Per l’avvocato generale della Corte Ue, infatti, la disciplina in materia di Iva non evidenzia profili di contrasto con la disciplina comunitaria. In particolare, regge l’istituzione di una soglia pecuniaria più elevata per l’imposta sul valore aggiunto rispetto a quella stabilita per la ritenuta. E poi, l’obbligo comunitario di stabilire sanzioni effettive, dissuasive e proporzionate per assicurare una corretta riscossione Iva, non è di ostacolo a una ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?