Comunitario e internazionale

Processo telematico per tutti nella Ue

di Marina Castellaneta

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Se gli ordini nazionali non forniscono ai professionisti di altri Stati membri un dispositivo che permette l'accesso a reti necessarie per la trasmissione di atti giudiziari, impedendo lo svolgimento di un servizio agli avvocati, è certa la violazione del diritto Ue. E' la Corte di giustizia dell'Unione europea a stabilirlo con la sentenza del 18 maggio (C-99/16), che scardina un altro ostacolo alla libera prestazione dei servizi. La vicenda nazionale riguardava un avvocato, cittadino francese, iscritto presso l'ordine ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?