Comunitario e internazionale

L’avvocato generale della Corte Ue: stipendi dei giudici tagliabili per la crisi

di Marina Castellaneta

I tagli agli stipendi della pubblica amministrazione, inclusa la magistratura, provocati da gravi crisi economiche sono compatibili con il diritto Ue. Nessuna violazione, quindi, del principio dell’indipendenza dei giudici da parte degli Stati costretti a intervenire anche sugli stipendi dei magistrati a causa delle misure di austerity necessarie per rispettare gli obblighi di Bruxelles. È quanto sostiene l’Avvocato generale della Corte di giustizia dell’Unione europea Henrik Saugmandsgaard Øe nelle conclusioni depositate il 18 maggio (causa C-64/16). A chiedere l’aiuto ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?