Comunitario e internazionale

Chi fiancheggia i terroristi non avrà lo status di rifugiato

di Marina Castellaneta

Gli Stati membri devono negare lo status di rifugiato anche a chi svolge un’attività indiretta per favorire atti terroristici, senza compiere direttamente l’azione. È la Corte di giustizia dell’Unione europea a mettere nero su bianco il principio che allarga gli spazi statali per fronteggiare le reti terroristiche internazionali e stringe sulla concessione della protezione internazionale. Con la sentenza depositata ieri (C-573/14), che ha visto la partecipazione di ben 8 Stati membri, inclusa l’Italia, la Corte ha chiarito che il ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?