Comunitario e internazionale

Crisi finanziarie, per la Corte Ue la stabilità degli Stati viene prima dei diritti degli azionisti

di Marina Castellaneta

La stabilità economica e finanziaria degli Stati membri e dell’Unione europea prima di tutto. Anche quando sono in gioco i diritti degli azionisti, che fanno un passo indietro nei casi di rischi sistemici e di grave perturbamento dell’economia e del sistema finanziario. È la Corte di giustizia dell’Unione europea a stabilirlo con la sentenza depositata ieri nella causa C-41/15 (Dowling e altri contro ministro delle Finanze irlandese), nella quale sono intervenuti diversi Stati, inclusa l’Italia. Sul piatto della bilancia, ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?