Comunitario e internazionale

Diritti ai migranti

di Marina Castellaneta

Al migrante destinatario di un provvedimento che dispone il prolungamento del trattenimento presso un centro di identificazione ed espulsione devono essere garantiti i diritti in materia di libertà personale assicurati dall'articolo 5 della Convenzione europea dei diritti dell'uomo. Di conseguenza, se il giudice di pace decide il prolungamento, convalidando la richiesta del questore, senza informare l'interessato e il suo legale e senza rispettare il contraddittorio è certa la violazione della Convenzione. Se poi lo Stato non accorda una misura ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?