Comunitario e internazionale

Cgue: extracomunitari con figli cittadini Ue, no espulsione per precedenti penali

di Francesco Machina Grifeo

I figli minorenni di extracomunitari divenuti ormai cittadini Ue non devono essere danneggiati perché i genitori sono pregiudicati. È questo il senso di due sentenze di ieri della Corte Ue, nelle Cause C-165/14e C-304/14, secondo cui il diritto dell'Unione non consente né di rifiutare in modo automatico un permesso di soggiorno a un cittadino di un paese extra Ue che ha l'affidamento esclusivo di un cittadino minorenne dell'Ue, né di espellerlo per il solo motivo che ha precedenti penali. ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?