Comunitario e internazionale

Frontalieri, stessi diritti tra figli diretti e acquisiti

di Marina Castellaneta

I figli acquisiti di un lavoratore frontaliero hanno vantaggi sociali identici a quelli dei figli diretti. Il dato meramente formale e giuridico, infatti, cede il passo alla situazione di fatto e al supporto economico che crea il legame tra figlio del coniuge o del partner e genitore acquisito. È l’avvocato generale della Corte Ue, Wathelet, a scriverlo nelle conclusioni depositate ieri (C-401/15), che delineano una nozione di figlio targata Ue con un allargamento dei destinatari di vantaggi sociali. A ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?