Comunitario e internazionale

L’avvocato generale della Corte Ue: “Vietare il velo alle dipendenti è legittimo anche nel settore privato”

di Marina Castellaneta

Il datore di lavoro privato può vietare, ai propri dipendenti, di indossare il velo islamico e altri segni religiosi visibili senza incorrere in una discriminazione. Il principio di neutralità religiosa e ideologica, infatti, giustifica una misura di questo genere che è conforme al diritto Ue. È l’Avvocato generale della Corte di giustizia dell’Unione europea, Kokott, a scriverlo nelle conclusioni depositate ieri (causa C-157/15). È il primo caso di questo genere arrivato a Lussemburgo (pende anche un altro ricorso). A ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?