Comunitario e internazionale

Ritardi aerei, organismi di controllo non tenuti ad agire su reclamo individuale

Francesco Machina Grifeo

Le autorità nazionali svolgono una sorveglianza di carattere generale al fine di garantire i diritti dei passeggeri aerei, ma non sono tenute ad agire in seguito a reclami individuali. Tuttavia, gli Stati membri possono decidere autonomamente di conferire tale potere agli organismi nazionali di controllo previsti dal Regolamento (CE) n. 261/2004. Lo ha stabilito la Corte Ue, con la sentenza del 17 marzo 2016 (nelle cause riunite C-145/15 e C-146/15), chiarendo che «l'organismo designato da ciascuno Stato membro, investito ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?