Comunitario e internazionale

Il «coccodrillo» è solo Lacoste

Francesco Machina Grifeo

Lacoste conserva il monopolio del “coccodrillo” come segno distintivo per vestiti, scarpe e prodotti in cuoio. Con la sentenza 30 settembre 2015, Causa T-364/13 , infatti, il Tribunale dell'Unione europea ha confermato il diniego alla registrazione di un marchio raffigurante un caimano, chiesto da una società polacca, per il «rischio di confusione» con la più nota griffe dell'abbigliamento. Nel 2007 l'Ufficio per l'armonizzazione nel mercato interno (Uami) aveva già accolto, parzialmente, l'opposizione della Lacoste, negando la registrazione del ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?