Comunitario e internazionale

Cgue: gli spostamenti da e verso casa rientrano nell'orario di lavoro

Francesco Machina Grifeo

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

In assenza di un ufficio fisso, anche gli spostamenti effettuati dal lavoratore tra il su domicilio e il primo o l'ultimo cliente rientrano nel tempo lavorato. Lo ha stabilito la Corte Ue, sentenza 10 settembre 2015, Causa C-266/14 , affermando che escluderli dall'orario sarebbe contrario all'obiettivo della direttiva 2003/88/CE che tutela la sicurezza e la salute dei lavoratori. La direttiva, infatti, definisce l'orario di lavoro come qualsiasi periodo in cui il dipendente sia a disposizione del datore di lavoro ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?