Comunitario e internazionale

Ue, lavoratori distaccati: salario minimo fissato dal paese di destinazione

di Francesco Machina Grifeo

È lo Stato ospitante a determinare i «minimi salariali» che devono essere garantiti ai lavoratori distaccati sul proprio territorio. Lo ha chiarito la Corte Ue, sentenza 12 febbraio 2015, Causa C-396/13, interpretando la direttiva 96/71/CE relativa ai lavoratori che si spostano intra Ue per fornire una prestazione di servizi. La vicenda - Una società polacca aveva concluso 186 contratti di lavoro, conformi al diritto nazionale, prima di distaccare il personale presso la propria succursale finlandese per l'esecuzione di ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?