Comunitario e internazionale

Brevettabili le invenzioni su organismi non in grado di svilupparsi in essere umano

di Giampaolo Piagnerelli

Un organismo non in grado di svilupparsi in essere umano non rappresenta un embrione umano come previsto dalla direttiva sulla protezione giuridica delle invenzioni biotecnologiche. E' quanto chiarisce laCgue con la sentenza C-364/13 del 18 dicembre 2014. Gli eurogiudici in particolare si sono trovati a risolvere una vicenda inglese in cui l'Isco (Internetional Stem Cell Corporation) aveva espresso il proprio diniego sulla brevettabilità di invenzioni legate alla manipolazione di ovociti anche se non fecondati. Il ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?