Comunitario e internazionale

Sì all'utilizzo esclusivo di inglese, francese e tedesco nel sistema brevettuale Ue

di Marina Castellaneta

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

L'utilizzo esclusivo di inglese, francese e tedesco nel sistema brevettuale unitario messo in campo a Bruxelles non è contrario al diritto dell'Unione. Per l'Avvocato generale Bot, che ha depositato le sue conclusioni il 18 novembre nelle cause C-146/13 e C-147/13, è del tutto legittima la scelta delle istituzioni Ue che hanno previsto l'impiego unicamente delle tre lingue, escludendo quelle degli altri Stati membri, tanto più che il diritto dell'Unione non afferma un principio di uguaglianza fra le lingue. Alla ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?