Comunitario e internazionale

Spetta alla Consulta il controllo delle norme internazionali e sulla consuetudine dell’immunità tra Stati

di Marina Castellaneta

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Con la sentenza n. 238 depositata l'altroieri (relatore Tesauro), la Corte costituzionale non solo ha riconosciuto il fondamentale diritto delle vittime di crimini di guerra e contro l'umanità ad agire in giudizio per ottenere un risarcimento ma ha anche bloccato ogni possibile immissione nell'ordinamento italiano di norme internazionali in grado di compromettere i principi supremi della Costituzione. E c'è di più perché la sentenza della Consulta, nel privilegiare la tutela dei diritti fondamentali, potrebbe contribuire a ridisegnare i contorni ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?