Comunitario e internazionale

Madre in affitto, un colpo ai divieti statali

di Marina Castellaneta

Spazio alla maternità surrogata e alla trascrizione di atti stranieri che riconoscono il rapporto di filiazione ottenuto con tecniche di procreazione vietate nel proprio Stato. È Strasburgo a sdoganare questa prassi, seppure per via indiretta, in parte vanificando, nel nome dell'interesse superiore del minore, i divieti nazionali. Lo ha fatto con la sentenza depositata ieri (Mennesson contro Francia, causa 65192/11). Per la Corte dei diritti dell'uomo, per garantire il diritto all'identità personale e alla vita privata del ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?