Civile

Marchi e brevetti, la tutela del cosiddetto “secondary meaning”

a cura della Redazione Plus Plus24 Diritto

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Marchi e brevetti - Contraffazione - Capacità distintiva - Difetto originario - “Tecar” e “Tecarterapia” - Secondary meaning - Esclusione La tutela del cosiddetto “secondary meaning”, oggi prevista dall'articolo 13, c. 2 c.p.i., si riferisce ai casi in cui un segno, originariamente sprovvisto di capacità distintive per genericità, mera descrittività o mancanza di originalità, acquisti in seguito tali capacità per effetto del consolidarsi del suo uso sul mercato, così che l'ordinamento si trova a recepire il “fatto” della ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?