Civile

Investigazioni - L'agente incaricato dal Pm non risarcisce per l'errore

di Patrizia Maciocchi

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

La “negligenza” dell'agente delegato dall'autorità giudiziaria a svolgere indagini non può essere fonte di responsabilità civile. La Corte di cassazione, con la sentenza 6036, respinge il ricorso di un avvocato che aveva chiamato in giudizio un maggiore dei carabinieri e il ministero dell'Interno, accusando il primo di aver trasmesso alla direzione distrettuale antimafia un informativa nella quale si ipotizzava a suo carico il reato di associazione mafiosa, senza acquisire la documentazione dalla quale si poteva dedurre la sua completa ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?