Civile

Valida la clausola vessatoria illeggibile se sottoscritta

Francesco Machina Grifeo

Nel caso di contratti conclusi attraverso moduli o formulari, il contraente «debole» non può contestare la clausola vessatoria da lui sottoscritta – in questo caso di deroga al regime della competenza – sostenendo che non era leggibile. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, ordinanza n. 3307, respingendo il ricorso di una Srl contro British Telecom. E chiarendo che era onere della società chiedere di visionare e firmare un documento leggibile. Il Tribunale di Livorno aveva invece ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?