Civile

Investimenti rischiosi, se il cliente insiste la banca può recedere

Francesco Machina Grifeo

L'aver investito in titoli ad alto rischio non trasforma il cliente privato in un operatore qualificato. Tale circostanza dunque non riveste alcun rilievo ai fini della responsabilità dell'intermediario. Non solo, il rifiuto di fornire informazioni circa la propria esperienza o il profilo di rischio, non esonera la banca dai doveri informativi in materia di investimenti speculativi. La Corte d'Appello di Palermo, sentenza 15 giugno 2017 n. 1150, rivedendo il giudizio di primo grado, ha così condannato per «grave inadempimento» ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?