Civile

L’ispezione prova l’irregolarità

di Andrea A. Moramarco

Le dichiarazioni rese dai lavoratori interrogati dagli ispettori del lavoro in occasione di accessi ispettivi costituiscono materiale probatorio liberamente valutabile e apprezzabile dal giudice, il quale può considerarle prova sufficiente se non smentite adeguatamente durante il processo. Nella specie, il Tribunale, nonostante la ritrattazione in giudizio delle dichiarazioni rese, ha considerato verosimile quanto riferito agli ispettori da un lavoratore, occupato in un bar senza regolare contratto, sulla data esatta dell'inizio della sua prestazione, rigettando il ricorso del titolare dell'esercizio ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?