Civile

Chi porta il cane a spasso paga i danni anche se non è il proprietario

Francesco Machina Grifeo

A dover risarcire i danni provocati dal cane è chi lo porta a passeggio e non il proprietario risultante dall'anagrafe canina. Il Tribunale di Pordenone, con la sentenza 12 maggio 2017 n. 333, ha così ritenuto che a dover pagare per i postumi permanenti patiti da una donna caduta dalla bici a seguito dell'improvviso attraversamento del cane debba essere il figlio della padrona che quella mattina lo aveva portato fuori. L'attrice aveva citato in giudizio la proprietaria sostenendo che ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?