Civile

Sì alla risoluzione del preliminare se manca il certificato di abitabilità

di Francesco Machina Grifeo

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

La mancata consegna del certificato di abitabilità dell'immobile autorizza il promissario acquirente a chiedere la risoluzione del preliminare di vendita, la restituzione di quanto già versato come caparra e l'eventuale risarcimento del danno. Lo ha stabilito la Corte d'Appello di Milano, con lasentenza 7 marzo 2017 n. 950, sostanzialmente confermando la decisione di primo grado ma ridimensionando la cifra dovuta per l'inadempimento del venditore.La vicenda riguardava l'acquisto da parte di una signora di un immobile posto al terzo piano ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?