Civile

VENDITA - Cassazione n. 20957

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Deve essere qualificata come domanda di declaratoria di risoluzione di un contratto preliminare quella volta a conseguire, oltre alla risoluzione del contratto per grave inadempimento del promissario acquirente, la condanna al risarcimento di ulteriori danni, sia pure da liquidarsi in separata sede. La parte non inadempiente può infatti, anziché esercitare il recesso, chiedere la risoluzione del contratto e l'integrale risarcimento del danno sofferto; nel qual caso non può riscuotere la caparra ma solo trattenerla a garanzia della pretesa ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?