Civile

L’esecutore deve correggere anche gli errori del progettista

di Guglielmo Saporito

L’appaltatore non è un mero esecutore e anche se realizza un progetto altrui deve tener presenti le regole della propria attività, superando anche l’ingerenza del committente. Lo afferma da ultimo la sentenza della Cassazione n. 20214 depositata ieri, condannando un’impresa appaltatrice per danni a un complesso edilizio non correttamente eseguito. Quando progetto e direzione lavori sono affidati a soggetti diversi, gli errori devono quindi superare il filtro dell’appaltatore, che in quanto professionista deve curare la realizzazione usando ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?