Civile

Inibitoria e penali contro le violazioni

di Daniele Colombo

La violazione del patto di non concorrenza da parte del lavoratore costituisce un inadempimento contrattuale che obbliga il prestatore di lavoro a risarcire il danno. Non solo. Durante la vigenza del patto, il datore di lavoro può agire in via d’urgenza nei confronti del lavoratore di fronte al tribunale del lavoro per inibirlo dallo svolgimento dell’attività in concorrenza fino alla cessazione del patto. Sono queste alcune delle conseguenze che il lavoratore potrebbe subire in conseguenza della violazione del patto ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?