Civile

Cassette di sicurezza violate, la banca deve risarcire quanto denunciato (sotto giuramento) dal cliente

di Alessandro Galimberti

Q
D
DContenuto esclusivo QdL

Nel contenzioso per il risarcimento da furto nella cassetta di sicurezza il giudice può basarsi anche solo sul giuramento estimatorio del cliente danneggiato. La banca, dal canto suo, non può opporre clausole di limitazione del valore e neppure contestare al cliente di non aver dichiarato – prima del furto ovviamente – oggetti e valori depositati nella cassetta.La Cassazione – Prima civile, sentenza 18637 depositata il 27 luglio scorso– torna ancora una volta su un tema comprensibilmente molto sentito da ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?