Civile

Depenalizzazione: il danneggiamento è ancora reato se la cosa è esposta alla fede pubblica

di Patrizia Maciocchi

Chi danneggia una cosa esposta alla pubblica fede, come la vetrina di un negozio, non può invocare la depenalizzazione. Se è vero che il danneggiamento è stato, infatti, depenalizzato con il Dlgs 7/2015 è altrettanto vero - ricorda la Cassazione con la sentenza 39031 di ieri- che il “colpo di spugna” non riguarda le ipotesi aggravate. Viene così accolto il ricorso del Pm contro l’assoluzione, con la formula perché il fatto non è più previsto ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?