Civile

Spese anche senza delibera se urgenti e convenienti

di Luana Tagliolini

L’indefferibilità-urgenza dei lavori per la conservazione della cosa comune, giustifica il rimborso delle relative spese al condòmino – che le ha sostenute in assenza di autorizzazione assembleare se connessa alla convenienza economica di effettuarli subito (Corte di cassazione, sentenza 17393/2017). La situazione era quella di un piccolo condominio che necessitava di opere di conservazione e di miglioramento e del rifacimento dell’impianto elettrico non a norma. La presenza dell’impalcatura per il rifacimento degli intonaci ammalorati rendeva opportuno, dal punto ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?