Civile

Amministratore giudiziario, no all’auto-istanza di proroga

di Stefano A. Cerrato

La procedura di amministrazione giudiziaria di una società per azioni prevista dall’articolo 2409 del Codice civileè diretta soltanto alla rimozione delle irregolarità gestorie esistenti e non può costituire uno strumento di intervento preventivo sugli assetti gestori, la cui definizione spetta alla compagine dei soci. Per questo non è possibile accogliere la richiesta di proroga dell’incarico avanzata direttamente dall’amministratore giudiziario e non sostenuta dai soci o dai sindaci. Lo ha affermato il Tribunale di Milanocon una pronuncia del 5 giugno ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?